Category Archives: Novità

News Beppemoto

DTX 360

Proporzioni armoniose, layout sportivo al punto giusto e parafango anteriore alto sono solo alcune delle caratteristiche che permettono al DTX360 di mostrare la sua anima dual sport. Il manubrio diventa più largo per permettere un miglior controllo anche su pavimentazione irregolare e la posizione di seduta del pilota si alza per migliorare la visibilità su strada. Il nuovo DTX360 è equipaggiato con l’ultima evoluzione del motore Kymco G5,  un monocilindrico 4 valvole raffreddato ad acqua da 321cc, che sprigiona una potenza massima di 21 kW (28,6CV) a 7.500 giri/min e una coppia massima di 29,3 Nm a 5.750 giri/min; l’erogazione della potenza è modulata da un cambio variatore continuo di velocità (CVT), mentre la potenza è regolata da un sistema di controllo di trazione TCS, che assicura sicurezza e tenuta di strada ottimali. Il serbatoio carburante è da 12,5 litri, il consumo di 27 km/l e le emissioni di CO2 di 87 g/km, in piena conformità alla normativa EURO 5. Il telaio è in acciaio a piastre stampate, la forcella telescopica idraulica è da 37 mm, mentre al posteriore c’è un doppio ammortizzatore regolabile; i freni a sono rispettivamente a doppio disco da 260 mm con pinza a 3 pistoncini all’ anteriore e a disco singolo 240 mm con pinza 2 pistoncini al posteriore, mentre i cerchi in lega leggera a 5 razze montano pneumatici tassellati da 120/80-14” all’ anteriore e da 150/70-13” al posteriore. 

PROMO APRILIA V4 TUONO_RSV4_1100

Ad aprile e maggio acquistando un Aprilia RSV4 o Tuono V4 supervalutazione dell’usato rispettivamente di euro 1.500 o ero 1.000 per il rientro di un qualsiasi veicolo a due ruote di cilindrata superiore a 50ccIn più un finanziamento a interessi zero e zero spese istruttoria.

Aprilia Tuono V4 la hypernaked veneta raggiunge l’omologazione Euro-5 e… cambia senza cambiare troppo, proseguendo sulla strada già intrapresa con il modello attuale: una sempre maggior specializzazione per la versione V4 Factory, e viceversa un appeal più ampio e aperto all’uso disimpegnato con la “semplice” Tuono V4. La base, il quattro cilindri a V di 65° da 1.077 centimetri cubici resta invariato nelle prestazioni (175 CV e 121 Nm i valori di potenza e coppia massima) grazie a un nuovo impianto di scarico che mantiene inalterati sound e personalità del V4 di Noale che, vale la pena di ricordarlo, è identico per entrambe le versioni. Pur restando analoga al passato la divisione fra le due versioni Tuono V4 e Tuono V4 Factory, la separazione con il modello 2022 si fa ancora più marcata, con la V4 (che verrà resa Con l’Euro-5 arrivano un manubrio rialzato e un cupolino più protettivo, e si amplia ulteriormente la porzione di sella dedicata al passeggero (già più confortevole rispetto alla Factory nel modello precedente) che può godere anche di pedane più basse. Sono due le versioni disponibili di RSV4 e RSV4 Factory. Entrambe le versioni sono spinte dal rinnovato propulsore V4 di 1.099 cc, ma si distinguono per l’allestimento di serie che nella Factory comprende i cerchi in alluminio forgiato, il sistema di sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0 e le pinze freno Brembo Stylema.

APRILIA RS E TUONO 660

Aprilia Tuono 660 condivide con RS 660 il sogno di realizzare una moto dallo straordinario rapporto peso/potenza. Con soli 183 kg in ordine di marcia per 95 CV di potenza, Tuono 660 segna un vero record della categoria, offrendo una naked sportiva e accessibile che può supportare ogni pilota tanto sulla strada quanto sulle piste. Il futuro rispetta la tradizione della casa di Noale che si distingue da sempre per carattere e innovazione. Personalità sportiva e linee contemporanee che stupiscono, RS 660 porta su strada l’esperienza da leader in pista di Aprilia. Il design unico plasma una moto leggera e compatta, dai volumi agili e filanti, stabile alle alte velocità, divertente e piacevole da guidare. La gamma colori di RS 660 sfoggia un inedito Acid Gold che esalta il design e il carattere dinamico e giovane della moto.

APRILIA TUAREG 660

Tecnica, essenziale, dinamica e orgogliosamente italiana: Tuareg 660 non accetta le sfide degli altri, ti spinge a sceglierne di nuove, trovando la traiettoria perfetta per superarle proprio lì dove non c’è aderenza. In palio, ci sono tutte le sensazioni e le emozioni che cerchi dalla guida di una moto, in ogni situazione.

Il concetto di avventura non esiste più, sta a noi reinventarlo per riappropriarci di quella magica sensazione.Che il tuo outdoor playground siano le dune del deserto, i tracciati delle Alpi o gli ostacoli della guida urbana, hai solo bisogno di un casco e della chiave di Tuareg 660, per prendere parte al movimento e cominciare la ricerca.
Ogni rider sogna una nuova, più esaltante e sportiva forma di adventouring.

MOTO GUZZI V85 TT

L’enduro stradale di Mandello coglie l’occasione del passaggio alla normativa Euro 5 per introdurre alcune migliorie e per presentarsi con tre nuove vesti grafiche. Confermato naturalmente il motore bicilindrico a V trasversale di 90° raffreddato ad aria, con distribuzione ad aste e bilancieri a due valvole per cilindro (aspirazione sono in titanio). Guzzi, senza darne però i valori, comunica una coppia più ricca ai bassi e medi regimi grazie alle nuove camme della distribuzione ad aste e bilancieri e all’adeguamento dell’elettronica di gestione del motore. Due nuovi Riding Mode (Sport e Custom, quest’ultima personalizzabile) si affiancano ai tre già esistenti (Strada, Pioggia, Off-road) per la gestione del controllo di trazione, dell’ABS a due canali (non ancora cornering) e della risposta del comando del gas ride-by-wire. Sono di serie il cruise control e la strumentazione TFT a colori. Tramite Moto Guzzi MIA, la piattaforma multimediale proprietaria presente come optional nel catalogo di accessori dedicato, si può collegare lo smartphone alla moto estendendo le funzioni della strumentazione. Importanti, ai fini della sicurezza i nuovi i cerchi a raggi adatti ai pneumatici tubeless: insieme garantiscono un risparmio di peso di circa 1,5 kg, riducendo le masse non sospese con benefici sulla dinamica di guida. Nuove infine le varianti grafiche in cui è disponibile V85 TT: Nero Etna, Giallo Mojave, Rosso Uluru, Verde Altay e Nero Guardia d’onore serie limitata. La versione da viaggio V85 TT Travel ha ricevuto gli stessi aggiornamenti e si distingue nell’allestimento che comprende il parabrezza Touring, le valigie laterali della serie Urban, il set di manopole riscaldabili e regolabili, oltre alla piattaforma multimediale Moto Guzzi MIA.

MOTO GUZZI V7 850

Quando si parla di anni di storia, le cifre tonde possiedono un’aura tutta speciale per noi appassionati, capaci come sono di suscitare nostalgia e commozione; quando poi si comincia a ragionare in multipli di 50 – e non sono molti i marchi motociclistici a poterlo fare -, allora il racconto diventa davvero unico.  Flashback: è il 1971 quando, a 50 anni dalla fondazione della Società Anonima Moto Guzzi, nasce la V 850 GT: versione migliorata con motore 850 CC della acclamata V7 Special (750 CC), sviluppata e perfezionata dall’esperto progettista Lino Tonti come evoluzione della V7 700. Flashforward: 50 anni dopo, nel 2021, a 100 dalla nascita del marchio dell’aquila, V7 torna a gonfiare i muscoli, percorrendo lo stesso incremento di cubatura della sua antenata, diventando “otto e mezzo” (65 cavalli) e celebrando il successo della “nuova dinastia V7”. Sfidiamo ogni motociclista a non trovare una vena di romanticismo in questa piccola “coincidenza”, capace di offrirci uno sguardo memorabile sulla tradizione Moto Guzzi. Dobbiamo però essere obiettivi: le similitudini tra le due V(7), separate da mezzo secolo di storia, si fermano quasi solamente alla cilindrata! Senza rinunciare a stile e autenticità, V7 è cambiata molto nella sua filosofia e nei suoi contenuti, trovando un ruolo di prestigio in un mercato profondamente diverso da quello incontrato dalla progenitrice…

MOTO GUZZI V9 BOBBER

V9 850 ROAMER

V9 850 BOBBER